home Home directions_car Eventi Rally infoChi siamo email Contatti

ARCHIVIO EVENTI

12° RALLY STORICO VALSUGANA – Borgo Valsugana (Trento)

31 Maggio 2024

Il Campionato Italiano Rally Auto Storiche è pronto per l’ultimo round del primo girone e, per chiudere in bellezza, quale migliore occasione se non la promozione di uno degli eventi più amati nel panorama delle auto storiche, il Valsugana Historic Rally e Classic, pronto per il debutto nella massima serie nazionale dedicata alle regine del passato. La gara trentina è organizzata da Manghen Team e Team Bassano in collaborazione con Autoconsult & Competition e spicca per la quantità di validità acquisite a partire dalla promozione nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche e nell’omologo Tricolore per la Regolarità; il rally, inoltre è stato confermato come pedina insostituibile del T.R.Z. della Seconda Zona, oltre che dagli organizzatori del Trofeo A112 Abarth Yokohama, Memory Fornaca, Michelin Trofeo Storico, Trofeo Rally ACI Vicenza con l’aggiunta della Coppa 127. Borgo Valsugana, da sempre la località che ha fatto da fulcro alla manifestazione nata nel 2009 come gara riservata, si prepara ad accogliere gli equipaggi che nelle due giornate di gara ne animeranno la centrale Piazza De Gasperi pronta, dopo il “maquillage” di recente effettuazione, ad ospitare le fasi delle verifiche sportive e tecniche in programma nel pomeriggio di oggi, 31 maggio. Con la recente pubblicazione degli elenchi iscritti del 12° Valsugana Historic Rally e Classic, sono stati svelati i nomi degli equipaggi: tra gli organizzatori c’è soddisfazione per le cifre raggiunte, soprattutto nel rally che ha totalizzato centodiciotto adesioni, diciannove delle quali del solo Trofeo A112 Abarth Yokohama; numeri che finora non si erano contemplati nelle precedenti gare del Campionato Italiano Rally Auto Storiche e che confermano il gradimento per il rally trentino. Sarà una gara tutta da seguire con l’attenzione che è catalizzata dalla sfida tra degli equipaggi della zona e alcuni degli abituali frequentatori del campionato che per la prima volta saggeranno le impegnative prove trentine. La nostra Scuderia sarà presente con la Mitsubishi Galant VR-4 gr.A affidata all’equipaggio Andrea Franchini e Tiziano Calufetti. Dopo i test svolti nelle scorse settimane sulle strade biellesi di Ailoche, siamo fiduciosi che il lavoro svolto durante questo ultimo inverno sia stato risolutivo rispetto a tutti i problemi di “gioventù” riscontrati nelle precedenti competizioni. Se è davvero positivo e stimolante lavorare su una vettura così particolare (ricordiamo che è l’unico esemplare in versione gr.A esistente in Italia di questo modello della marca giapponese), il lavoro di ricostruzione di una vettura così complessa è altrettanto impegnativo ed ostico, per la mancanza di confronti oggettivi con altri preparatori che lavorano su vetture simili. Il percorso di gara prevede tre prove speciali che, ripetute, porteranno a sette il numero dei tratti cronometrati per 93,54 chilometri cronometrati sui 271,33 del percorso totale. La partenza è prevista alle 8 di Sabato 1 giugno dal Ponte Veneziano e l’arrivo, nel medesimo luogo, a partire dalle 19.15 con la sequenza che vede prima le A112 Abarth del Trofeo, seguite dalle vetture del rally storico e da quelle del rally di regolarità.   LE PROVE SPECIALI E GLI ORARI:   PS 1 – 4 – 7 “Dosso – Gianni Rigo“. Km. 7,10 – 1° passaggio ore 8.24, chiusura strade dalle 6.20 alle 11 . 2° passaggio ore 13.54, chiusura strade dalle 12 alle 16.20. 3° passaggio ore 18.45, chiusura strade dalle 17.20 alle 21.20. PS 2 – 5 “Fravort”. Km. 14,05 – 1° passaggio ore 9.14, chiusura strade dalle 7 alle 12. 2° passaggio ore 14.44, chiusura strade dalle 13 alle 17.30. PS 3 – 6 “Lagorai”. Km. 22,07 – 1° passaggio ore 11.04, chiusura strade dalle 9 alle 13.40. 2° passaggio ore 16.21, chiusura strade dalle 14.20 alle 19.10.

56° RALLY DEL SALENTO (Lecce) - postgara

29 Maggio 2024

Il Rally del Salento è sempre una tappa complicata per tutti gli equipaggi, con strade ostiche, allunghi veloci ed improvvisi cambi di direzione, tratti sporchi e polverosi, muretti a secco stretti lungo la carreggiata nascosta dalla vegetazione. Il paesaggio brullo ed aspro attorno ricorda sempre che il motorsport, in Puglia, mantiene ancora intatto il fascino di un tempo, dove il minimo errore può costare caro. In questo contesto il 3° round della Suzuki Rally Cup, il trofeo dedicato alle vetture giapponesi da corsa, è stato un appuntamento pieno di colpi di scena, in una gara in cui le agili Swift hanno potuto dire la loro ad alti livelli. Anche in questa occasione, non ha deluso le aspettative Stefano Vitali che, affiancato dal padre Maurizio su una Swift 1.0 Boosterjet messaci a disposizione dal team savonese PFA di Fabio e Alice Poggio, ha ottenuto un'altra bella prestazione in chiave Suzuki Rally Cup, concludendo la due giorni pugliese in 9a piazza nella classifica generale del monomarca, e in 3a piazza della classe riservata alle piccole Racing Start da 1000 cm3 Il giovane Under25 lariano è partito carico sin dalla PS1, tracciata all’interno del kartodromo “Pista Salentina”, continuando per la prima parte del rally all’attacco in ogni prova speciale poi, nel secondo giro l’equipaggio ha deciso per una condotta di gara più accorta e conservativa finalizzata a mantenere la terza piazza di categoria, con un pensiero alla classifica del campionato. Come prima partecipazione personale al Rally del Salento, Stefano e Maurizio Vitali possono considerarsi decisamente soddisfatti: “Abbiamo preparato molto bene questo Salento” – racconta Stefano Vitali – “e, essendo noi alla prima presenza su queste strade, a fare la differenza è stato il team PFA che ci ha fornito una vettura performante, che ci ha permesso di affrontare al meglio un contesto che non avevamo mai provato prima. Il Salento è estremamente diverso da qualsiasi gara abbia mai corso in precedenza; avevamo l'obiettivo di arrivare in top-10 nell’assoluta del Trofeo ed abbiamo concluso noni quindi siamo soddisfatti. Altrettanto soddisfacente è il 3° posto nella classifica di classe, che ci permette di guardare con ottimismo alla classifica finale di categoria. Questa gara ci ha fatto crescere tanto ed ora ci sentiamo pronti per dare il meglio alla prossima, il Rally Due Valli a Verona dal 27 al 29 giugno, valido per il CIAR. Grazie anche alla Scuderia ed a tutti i partners che ci supportano.”

56° RALLY DEL SALENTO (Lecce)

22 Maggio 2024

Si stanno accendendo i motori per il 56° Rally del Salento, terzo atto del Trofeo Italiano Rally. La manifestazione che si svolgerà lungo le strade del Tacco d’Italia tra pochi giorni, il 24 e 25 maggio prossimi, è organizzata dall’ACI Lecce. Diverse le validità di cui la gara si fregia, in primo luogo quella per il Trofeo Italiano Rally a Coeff. 1,5, quella per la Coppa Rally della Zona 8 e quella per il Trofeo Rally 4a Zona Rally Storici. Luoghi e scorci paesaggistici unici accompagneranno l’incedere dei protagonisti che dovranno misurarsi con i 429,07 chilometri del tracciato, dei quali 86,16 di prove speciali. lungo un percorso che presenta alcune novità rispetto allo scorso anno. Due saranno le giornate di sfide col cronometro. Il primo giorno sarà la prova di Torre Paduli, di 11,3 chilometri, a recitare il ruolo d’apertura. Le attenzioni degli appassionati saranno tutte rivolte alla Super Prova Speciale della Pista Salentina, lunga 2,64 chilometri, che andrà in diretta televisiva (canali RAI SPORT+ HD) Il kartodromo ospiterà anche la direzione gara, i riordini e il parco assistenza. Tre i tratti cronometrati, che verranno ripetuti due volte e animeranno le sfide il secondo giorno. Si ricomincerà nuovamente dalla Torre Paduli che precederà la Ciolo, di 11,75 chilometri, che ritornerà a fare selezione dopo un anno di assenza e, infine, la difficile e insidiosa Specchia, la prova più lunga, di 13,06 chilometri, che spesso è stata determinate per la vittoria finale. Alla gara salentina saremo presenti con Stefano e Maurizio Vitali, che proseguono l’apprendistato nella Suzuki Rally Cup e saranno protagonisti di un doppio debutto, sulle strade pugliesi e con una nuova vettura. “Non ho mai corso al Rally del Salento” – dichiara Stefano Vitali – “e tra l’altro si tratterà della trasferta più lunga che io abbia mai disputato. Non ho mai affrontato una gara così lontano da casa e non vedo l’ora di essere al via. Il Rally del Salento non ha bisogno di presentazioni, è una delle gare più famose che abbiamo in Italia e sarà bello poter calcare strade che hanno fatto la storia dei nostri rally. Il Salento è una gara molto difficile da interpretare perchè l’asfalto è molto viscido, in particolare sulla ps spettacolo del venerdì sera, oltre che insidioso e guidato, se penso ai famosi muretti a secco salentini. Sarà tutto da scoprire ma è una sfida che accettiamo volentieri, con entusiasmo e grinta”. Per questa occasione, Stefano e Maurizio Vitali non saranno al via con la nostra Swift RS 1.0 Boosterjet perché la vettura, che è rimasta pesantemente danneggiata al recente rally Prealpi Orobiche, è ancora in fase di ricostruzione. Grazie alla sportività del team savonese PFA di Fabio e Alice Poggio, siamo riusciti a mettere a disposizione di Stefano e Maurizio un’altra Swift 1.0 RS; l’equipaggio lecchese potrà quindi continuare a competere per la classifica della categoria RACING START, e la nostra struttura a continuare a mantenere fede agli impegni presi con i nostri partners commerciali, che ringraziamo per il costante sostegno.

SESSIONE TEST MITSUBISHI GALANT VR-4 gr.A

19 Maggio 2024

In preparazione al Rally Storico Valsugana, valido per il Campionato Italiano Autostoriche, che si svolgerà tra fine maggio ed inizio giugno, nei giorni scorsi abbiamo svolto una proficua sessione di test con la Mitsubishi Galant VR-4 gr.A, per validare tutte le ultime evoluzioni tecniche sviluppate nella pausa invernale.Chi si ferma è perduto!

PREMIAZIONI CAMPIONATI REGIONALI ACI LOMBARDIA - Milano

7 Maggio 2024

Si sono svolte ieri, all'ACI Milano, le premiazioni dei Campionati Regionali Lombardia per le specialità automobilistiche, anno 2023.I nostri portacolori Roberto Ferri / Mattia Barbi hanno ritirato il premio per la vittoria di classe del CRZ zona 2.

38° RALLY PREALPI OROBICHE - Albino (Bergamo)

24 Aprile 2024

Per la nostra Scuderia è stato un weekend davvero amaro, conclusasi con un ritiro per uscita di strada sulla ps.4 Valtaleggio.Illeso il navigatore Mattia Barbi, mentre il pilota Roberto Ferri ha riportato la frattura di una vertebra ed è stato immediatamente soccorso dall'équipe medica di gara.Pesanti i danni riportati dalla nostra Suzuki Swift RS Boosterjet ma, sappiamo, quanto questo faccia parte del gioco.Auguriamo pronta ripresa a Roberto e gli mandiamo un forte abbraccio!

18° RALLY REGIONE PIEMONTE - Alba (Cuneo)

16 Aprile 2024

Una trasferta dai risvolti estremamente positivi, quella archiviata dai nostri portacolori, al termine del 18° Rally Regione Piemonte, secondo atto del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco (CIAR), andato in scena nel fine settimana appena trascorso sui selettivi asfalti delle colline di Alba (Cuneo).Alla 2a partecipazione alla gara piemontese, dopo il podio di categoria conquistato lo scorso anno, l’equipaggio composto da Stefano e Maurizio Vitali, al via con la nostra Swift RS 1.0 Boosterjet si è ottimamente comportato, giungendo questa volta ad un passo dal podio, in 4a posizione nella classe Racing Start 1.0.Dopo lo shakedown, nella prima giornata di gara, i Vitali impostano subito un passo veloce che li porta a ridosso del podio di categoria.Nella giornata di sabato, in gara succede di tutto, con parecchi ritiri che comportano anche all'annullamento di alcune prove speciali, e l’attribuzione di numerosi tempi imposti che falsano in maniera importante la classifica ed i valori in campo; sulle 10 prove speciali proposte dal programma di gara, infatti, per le classi “minori” ne vengono annullate 4, nelle quali tutto poteva accadere.Al termine del weekend, sul podio di arrivo della gara, è comunque palpabile la soddisfazione di Stefano Vitali:“Abbiamo cercato di essere veloci in tutta la gara, anche se le condizioni erano sempre difficili per lo sporco notevole di queste prove speciali disegnate tra i vigneti, però tutto è andato bene.Non ho commesso errori, a differenza di altri, e la vettura è stata perfetta in ogni frangente.C’è ancora molto lavoro da fare per stare al passo dei primissimi, ma abbiamo capito su cosa dobbiamo lavorare.Abbiamo messo nel carniere altri punti ottimi per il campionato e siamo molto fiduciosi per il prosieguo della stagione”.

18° RALLY REGIONE PIEMONTE

8 Aprile 2024

Dopo il successo del primo appuntamento toscano gli equipaggi in gialloblu sono pronti a darsi battaglia tra le colline di Alba, patrimonio dell’Unesco.Dopo un entusiasmante primo round al Rally Il Ciocco, torna finalmente la Suzuki Rally Cup, trofeo tricolore dedicato alle vetture giapponesi che tra il 11-13 aprile farà tappa ad Alba, per il 18° Rally del Piemonte.Sono 18 gli equipaggi che si presenteranno allo start del secondo round delCIAR – Sparco, un evento che promette già tanto spettacolo con oltre 150 iscritti e piloti di livello mondiale; la gara piemontese, ha infatti nel suo albo d’oro grandi nomi della specialità come Sebastien Loeb e Craig Breen, ed è laseconda tappa del Campionato Italiano Assoluto Rally.Le novità di quest’anno includono l’ingresso di prove storiche per gli appassionati e la validità per la serie tricolore Junior, riservata ai migliori talenti di tutto il Paese.Tra gli equipaggi partecipanti alla Suzuki Rally Cup, la metà sono Under 25, che già sulle strade toscane del Ciocco hanno dato spettacolo dimostrando grandi qualità, fattori che preannunciano sfide ancora più aperte per il prossimo imminente appuntamento.Alla gara piemontese non possiamo mancare e saremo presenti a supporto dell’equipaggio composto da Stefano e Maurizio Vitali, al via con la nostra Swift RS 1.0 Boosterjet, preparata secondo i regolamenti della categoria Racing Start.Il giovane driver lecchese, al 2° anno nel monomarca giapponese, è pronto a confermare quanto di buono fatto nella prima gara del Campionato, al Rally del Ciocco.Il programma di gara prevede per mercoledì 10 Aprile la distribuzione del Road Book che si terrà nell’ampia struttura di Piazza Medford dalle 19 alle 22. Il giorno successivo contestualmente alla distribuzione del Road book e dei numeri di gara, dalle 8.30 alle 12.30 inizieranno le verifiche sportive. Nello stesso giorno dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 20 i protagonisti prenderanno confidenza con il percorso di gara effettuando le ricognizioni. Tranne la prova Loazzolo-Santo Stefano Belbo (numero 7 e 10 che contiene nella parte finale lo shakedown, il tracciato per le qualifiche e la Power Stage P.S.1) dove il tempo concesso per la ricognizione sarà limitato dalle 8 alle 13. Le verifiche tecniche si svolgeranno invece dalle 17 alle 22 in piazza Prunotto ad Alba e questo sarà l’ultimo atto della giornata inaugurale.Venerdì 12 aprile si inizia con il completamento delle operazioni di verifica tecnica dalle 8 alle 11 mentre il rombo dei motori coinvolgerà la zona di Santo Stefano Belbo per lo Shakedown riservato ai concorrenti prioritari o al via nelle classi Rally/R5 che affronteranno la “Qualifing Stage” e immediatamente dopo lo shakedown deli altri concorrenti dalle 11 alle 13.30. Il via verrà dato nel pomeriggio alle ore 15 dalla pedana allestita in piazza San Paolo ad Alba.Si inizia con la “Power Stage” su un tratto di strada in parte già affrontato nello “shake” che godrà di un ampio contributo televisivo.Questo tratto sarà seguito dai cinque chilometri e novecento metri della “Cossano – Mango” e dei quasi sette chilometri e mezzo della “San Donato-Trezzo”. che concluderanno la prima giornata agonistica.Il sabato sono previsti sette impegni cronometrati ad iniziare dalla celeberrima “Diano D’Alba” che fu disputata nella prima edizione della gara cuneese nel 1979. A seguire la “Cossano – Treiso” che risulta il tratto più lungo di tutta la competizione prima di un passaggio ad Alba per il riordino e il parco assistenza. Si ritorna in prova a “Vesime” e subito dopo a “Loazzolo” parziali che riportano alla memoria le sfide mondiali del Rally di Sanremo.Dopo un ultimo passaggio ad Alba per ricompattare il gruppo e permettere l’intervento dei meccanici l’ultimo “strappo” lo daranno sicuramente le ripetizioni delle prove di “Diano”, “Vesime” e “Loazzolo- Santo Stefano ” in grado di decretare il vincitore assoluto di questa edizioneLa suggestiva cerimonia di arrivo ad Alba è prevista per le ore 17.

Camunia Rally - Calibra

10° CAMUNIA RALLY - Breno (Brescia)

25 Marzo 2024

Lo scorso weekend è andata in scena la decima edizione del Camunia Rally,118 gli iscritti che si sono sfidati nella seconda gara stagionale della Coppa Rally di Zona 3 che ha riportato in auge alcune prove speciali della Bassa Vallecamonica e dell'Alto Sebino ricevendo pieno consenso da parte di piloti e addetti ai lavori.Negli oltre 250 km totali, dei quali 71 cronometrati per 6 prove speciali, il nostro team era presente con la consueta Suzuki Swift 1.0 Boosterjet in configurazione Racing Start Plus e iscritta nella categoria RSTB+1.0 affidata a Roberto Ferri e Mattia Barbi.Il pilota bergamasco e il navigatore bresciano, campioni in carica di categoria nel CRZ, erano al loro esordio stagionale e sulle insidiose strade della Valcamonica, rese ancor più difficili dalle condizioni meteorologiche ballerine, si sono ben comportati andando a cogliere una convincente vittoria di categoria e un 78esimo posto assoluto davanti anche a vetture più prestazionali.Così Ferri a fine gara:"Sono felice per la vittoria che ripaga il team di tutti gli sforzi fatti per migliorare la vettura durante l'inverno e che ci fa iniziare il campionato con il piede giusto. Purtroppo un mio piccolo errore sul finire della prima prova speciale ci ha fatto perdere un pò di feeling con la vettura ma ciò che conta è che portiamo a casa il bottino pieno e questo ci permetterà di affrontare il Rally Prealpi Orobiche tra tre settimane con ancora più convinzione" .Una stagione che, in chiave di CRZ 3a zona, metterà sul piatto di Ferri e Barbi le presenze al Rally Prealpi Orobiche (20 /21 aprile) e al Rally Valli Oltrepò (2/3 Agosto).Bella soddisfazione per l'equipaggio Maffessoli Giuliano - Milani Samanta, con il pilota al rientro in gara dopo qualche anno, che festeggia nel migliore di modi il suo 50° compleanno godendosi un magnifico weekend a bordo della intramontabile Renault Clio Williams di classe A7, concludendo la gara al 3° posto di classe.Gara sfortunata, invece, per l’equipaggio composto da Battista Pedretti e Valerio Zani, che devono arrendersi durante lo shakedown a causa di una toccata in un rail e per la mancanza di pezzi di ricambio necessari per il ripristino della vettura da parte del team al quale ci eravamo affidati, per l’occasione, per il noleggio della Skoda Fabia R5.I prossimi appuntamenti:- 12/13 aprile: Rally Regione Piemonte, Alba (Cn) – Campionato Italiano Rally / Suzuki Rally Cup (gara 2)- 20/21 aprile: Rally Prealpi Orobiche CRZ 3a zonaContinuate a seguirci!

Rally del Ciocco - Calibra

47° RALLY DEL CIOCCO (Lucca)

18 Marzo 2024

È stato un fine settimana ad elevata densità agonistica, quello appena trascorso sulle strade del Rally del Ciocco e Valle del Serchio.Tra i protagonisti del primo round del Campionato Italiano Assoluto Rally, vi erano anche gli equipaggi appartenenti alla Suzuki Rally Cup, e noi eravamo presenti con la nostra Swift Boosterjet 1.0 con l’equipaggio composto da Stefano e Maurizio Vitali.La gara toscana ha proposto prove speciali molto belle, con condizioni di asfalto differenti da quanto visto al recente Rally dei Laghi, quindi un’ottima occasione per accumulare ulteriore esperienza.Un esordio stagionale ricco di spunti, dove Stefano Vitali è partito con molta voglia di rimettersi al volante, trovando, nello shakedown e nelle prime prove speciali del venerdi, un discreto passo gara.Purtroppo, nella mattinata del sabato è emerso un problema tecnico ad un leveraggio del cambio (risolto poi al parco assistenza al termine del 1° giro di prove speciali) che ha compromesso la tranquillità dell’equipaggio, più concentrato a portare a termine le prove speciali, piuttosto che a staccare tempi importanti.Con la classifica ormai parzialmente compromessa, la seconda parte di gara è stata ulteriormente condizionata da un paio di tempi imposti, assegnati in modo sfavorevole all’equipaggio.Stefano e Maurizio Vitali giungono comunque al traguardo della gara classificandosi con un positivo 5° posto di classe RSTB1.0, un buon risultato che va visto in funzione di un campionato che sarà lunghissimo, con le sue 6 gare ancora da disputare e dove tutto potrà succedere.Stefano Vitali al termine della competizione:"Mi ero preparato bene per questo avvio stagionale, anche partecipando al Rally dei Laghi a Varese, che abbiamo corso sotto un vero e proprio diluvio.Ma anche in Toscana, nonostante un bel weekend dal punto di vista meteorologico, abbiamo trovato un fondo stradale veramente insidioso, sporco e con molte foglie che rendevano le speciali scivolose e dove, su un fondo del genere, un possibile errore era sempre dietro l'angolo.Il guaio al leveraggio cambio mi ha un po' deconcentrato; purtroppo per regolamento è un particolare che deve rimanere strettamente di serie e devo sempre stare attento a non stressarlo troppo, cosa difficile per la guida sportiva in gara.Siamo arrivati comunque al traguardo portando a casa punti importanti in ottica campionato e questa è la cosa che conta; un passo falso in avvio di stagione sarebbe stato un problema.Ringrazio l’assistenza, che hanno risolto un guaio tecnico imprevisto e ci hanno permesso di giungere al traguardo.Ringrazio la mia famiglia, gli sponsors, la scuderia e tutte le persone che mi hanno incitato a non mollareAdesso però è già il momento di guardare avanti e di concentrarsi sulla prossima gara che sarà il Rally del Piemonte ad Alba, il prossimo metà aprile”.

Rally dei Laghi 2024 - Calibra

31° RALLY DEI LAGHI (Varese)

7 Marzo 2024

Un "Laghi" estremo premia VitaliÈ stata la pioggia l’indiscussa protagonista di un Rally dei Laghi che ha reso la vita dura a tutti gli equipaggi impegnati in gara, in un weekend dal quale possiamo comunque tracciare un bilancio molto positivo.La gara, che è stata organizzata dalla Asd Rally dei Laghi, era valevole per la Coppa Rally di Zona 3, per il Trofeo delle Province Lombarde e per il Lakes Rally Trophy e si è svolta con il prezioso patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Varese, Aci Varese, Camera di Commercio di Varese e di tutti i comuni interessati al transito della manifestazione.La partecipazione alla gara varesina di Stefano e Maurizio Vitali, sulla nostra SUZUKI SWIFT RS Boosterjet 1.0 preparata secondo i regolamenti Racing Start, è stata programmata per permetterci di validare gli sviluppi tecnici deliberati durante la pausa invernale, in vista della partecipazione alla Suzuki Rally Cup 2024 che vedrà il via nell’ambito del Campionato Italiano Assoluto Rally (CIAR) al Rally del Ciocco (Lucca) nel weekend 15/17 marzo.In terra varesina l’equipaggio di Abbadia Lariana ha ottenuto una bella vittoria nella classe RSTB 1.0 e il 70° posto assoluto.Stefano guidava per la prima volta su fondo bagnato, con le strade coperte di fango e foglie dove era facile sbagliare una staccata, come dimostrato dai numerosi ritiri.Nonostante ciò il giovane pilota è stato bravissimo a portare la nostra Swift all’arrivo senza neppure un graffio!Stefano Vitali al termine della competizione:“Un Laghi difficilissimo per le condizioni del meteo perchè non ha mai smesso di piovere. Tra bagnato, sporco e la nebbia a tratti, credo che la vera vittoria per molti sia stata quella di salire sul palco di arrivo dopo un sabato ed una domenica tormentata dal maltempo.Abbiamo badato più a trovare il setup giusto per le prossime gare del Trofeo Suzuki, che a cercare i tempi a tutti i costi.Abbiamo raccolto dei dati interessanti che ci permetteranno di essere pronti in Toscana, tra 2 settimane.Grazie a tutto il team Calibra e grazie a tutti i nostri partners”

CASTELLETTO RACING EXPERIENCE

2 Marzo 2024

Organizzazione evento incentive per le aziende:- P&K New Electric snc- SCP Separation Tecnology srlEsperienza di guida sportiva a bordo di vetture rally

SUZUKI RALLY CUP: I DETTAGLI DELLA STAGIONE 2024

1 Febbraio 2024

La stagione del motorsport è pronta a prendere il via, ma prima ha celebrato i campioni dell'edizione 2023 in una location che incarna lo spirito del motorsport: la “Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica”.Fondata a Torino in memoria di Gino Macaluso, designer, architetto e navigatore rally, la Fondazione nasce con l'obiettivo di valorizzare l'automobile come oggetto di culto, capace di coniugare innovazione tecnologica, cultura umanistica, tradizione artigianale e bellezza del design d'avanguardia, influenzando profondamente costumi e società del XX° secolo.La Fondazione Macaluso è stata la cornice perfetta per premiare i piloti e navigatori della stagione 2023, e per presentare la nuova stagione agonistica che si appresta ad iniziare.La 17a edizione della Rally Cup, monomarca in cui trovano espressione l’amore per le corse e l’attenzione alla clientela sportiva che storicamente animano Suzuki, si svilupperà su sette prove, che si svolgeranno tra marzo e ottobre, sempre in concomitanza con alcuni tra i più famosi rally del panorama italiano.La serie, promossa e organizzata da Suzuki Italia insieme allo storico partner Emmetre Racing consente agli appassionati (sia i giovani rallisti emergenti sia i gentleman driver) di divertirsi a costi ragionevoli e di sfidarsi per un ricco montepremi in gare di alto livello.Che vinca il migliore!Nella Suzuki Rally Cup trovano per tradizione espressione i valori su cui si fonda da sempre l’impegno di Hamamatsu nel motorsport.La formula del trofeo è studiata infatti per portare gli iscritti a dare il meglio di sé nel rispetto delle regole e degli avversari, per primeggiare in modo leale in un confronto ad armi pari.I concorrenti potranno competere con diverse tipologie di auto, sempre affidabili e competitive e potranno concorrere per realizzare il sogno di diventare Campione Italiano della classe R1.Al via saranno ammesse le seguenti vetture:- Suzuki Swift Sport Hybrid allestite con le specifiche del Regolamento Tecnico Rally5 nazionale Ibride, con differenziale di tipo epicicloidale (Quaife), centralina elettronica (ECU) di serie e cambio a sei marce originale.- Suzuki Swift BoosterJet 1.0 Fiche n° 0042 allestite con le specifiche della Classe Rally5/R1.- Suzuki Swift Sport 1600 allestite con le specifiche della Classe Nazionale Ra5N. - Suzuki BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start.Ad accomunare tutti questi modelli sono la leggerezza, la robustezza e una grande sensibilità alle regolazioni. Tutte queste caratteristiche unite alle doti di guida e la sensibilità nella messa a punto dei vari equipaggi fanno emergere il talento di ognuno di loro. Per rendere la contesa ancora più equilibrata, il Regolamento della Rally Cup impone in tutte le gare su asfalto il montaggio gli stessi pneumatici Toyo PX 888RT da 16”Il nostro 2024:Dopo un 2023 all’insegna dell’apprendimento e volto all’acquisizione della necessaria esperienza, stiamo siglando nuovamente l’accordo che ci vedrà al via della Suzuki Rally Cup con Stefano e Maurizio Vitali.Metteremo a loro disposizione la nostra Swift RS 1.0 Boosterjet, preparata secondo i regolamenti della categoria Racing Start.Durante la pausa invernale, la vettura è stata interamente ricostruita e dotata di motore ed assetto completamente nuovi, oltre ad una nuova livrea grafica.Da parte nostra, non vogliamo lasciare al caso nemmeno il più piccolo particolare e al più presto organizzeremo i primi test su strada, per giungere pronti al primo appuntamento del Trofeo.Sette gare di alto profilo:Sempre combattuta ed equilibrata, la Suzuki Rally Cup assicura, gara dopo gara, un susseguirsi di intense emozioni.Le sette prove in calendario nel 2024 si disputeranno in concomitanza con alcuni tra i più avvincenti e spettacolari rally del panorama italiano.I partecipanti al monomarca potranno confrontarsi su percorsi leggendari, preparati in maniera professionale da organizzazioni molto esperti e attenti al tema sicurezza.

SUZUKI SWIFT RALLY5-kit: Test Drive in Spagna

11 Dicembre 2023

Se si tratta di una vera rivoluzione solamente il futuro potrà dirlo, di sicuro quelle tre righe striminzite inserite alla fine del comunicato che riassume le decisioni del World Motor Sport Council di fine ottobre, sono un primo passo per venire incontro alla base dei praticanti nei rally.Perché con gli attuali regolamenti la base della piramide tecnica, ovvero le Rally5, si è rivelata una categoria interessante sotto il profilo tecnico, ma estremamente limitativa per il numero di costruttori disposti a sobbarcarsi la produzione di queste vetture.In pratica si tratta di un’apertura alle omologazioni nazionali, per dare un equilibrio internazionale alle regole tecniche e permettere a queste vetture di essere utilizzate su tutti i campi di gara, all’interno della propria nazione e fuori.I veicoli interessati sono le vetture con motore a benzina e due ruote motrici con un rapporto prestazionale di 6 Kg/Cv (circa 180 cavalli e 1080 chilogrammi); a questi verrà applicata una tabella con indicate le specifiche flangia e peso per il bilanciamento delle prestazioni.Questo permetterà a marchi, filiali e preparatori un processo di omologazione con la propria federazione di riferimento, la cui omologazione sarà automaticamente inserita tra quelle FIA a livello mondiale.A perorare la causa è stata la RFEA, la Federazione Spagnola, che ha proposto allo scorso Catalunya il progetto Rally5-kit, ed a portarlo avanti è stata la struttura (con sede a La Coruña) R-Technology, che nel corso di questa stagione ha allestito e fatto correre una Suzuki Swift Rally 5port, nel campionato spagnolo con un’omologazione nazionale.Per questo non ci siamo fatti scappare la possibilità di “toccare con mano” la gustosa novità; e l’8 dicembre scorso siamo quindi volati in Spagna, dove sul piccolo circuito PTC, alle porte di Lugo, abbiamo potuto verificare di persona la potenzialità della nuova piccola bomba giapponese.Le novità più importanti di questa vettura sono il cambio sequenziale a 5 rapporti della francese 3MO (costruito in esclusiva per il progetto spagnolo, e non vendibile altrove), l’elettronica Motec che gestisce il funzionamento di tutta la vettura, grazie ad un pannello interfaccia digitale e gli ammortizzatori regolabili in estensione.La cura costruttiva è molto elevata, quasi non si percepisce che si tratta di una vettura “laboratorio” e vi è montato anche un serbatoio di sicurezza, che non ci sarà invece sulla vettura definitiva, poiché il nuovo regolamento FIA lo permette.Al volante, la vettura si dimostra precisa e ben bilanciata, anche se le condizioni bagnate della pista non hanno permesso grandi prestazioni; in fondo si è trattato di una semplice presa di contatto, più che un test-drive vero e proprio.Torniamo a casa con più consapevolezza su questo nuovo prodotto; la vettura di riferimento della categoria (la Renault Clio Rally5) al momento è ancora più prestazionale, ma la Swift è una vettura che ha appena iniziato il suo processo di sviluppo; ci è di conforto aver visto i vertici della FIA interessarsi alle vetture alla base della piramide, se non altro perché dimostra una presa di coscienza dei problemi di costi che toccano la base dei praticanti, e quindi più vicino alla sopravvivenza della specialità.

7° SPECIAL RALLY CIRCUIT by VEDOVATI (post-gara)

14 Novembre 2023

Presenti alla gara brianzola con la coppia composta da Stefano e Maurizio Vitali, quello della gara brianzola doveva essere fine settimana di puro divertimento contrassegnato dalla partecipazione alla settima edizione dello “Special Rally Circuit” organizzato dalla Vedovati Corse e disputato domenica nel tempio della velocità dell’autodromo di Monza.Purtroppo, invece, un’errata interpretazione nell’affrontare la seconda curva di Lesmo e l’urto contro un cordolo hanno causato il ribaltamento della SUZUKI SWIFT 1.0 Boosterjet RS finita nella ghiaia esterna alla pista.Nessuna conseguenza per Stefano e suo padre Maurizio, ma la vettura ha subìto seri danni.Stefano, alle prime armi al volante di auto da competizione, ha affrontato la guida in stile “rallystico”, cosa che in pista va modificata e adattata.Ma l’equipaggio di Abbadia Lariana certo non si scoraggia e promette di tornare, più forte di prima.L’appuntamento monzese dello scorso fine settimana ha rappresentato l’occasione per l’azienda di Mandello Lario “IMG” di Emanuele Gaddi per invitare presso i box dell’autodromo fornitori, clienti, amici e appassionati di rally e stare a stretto contatto con auto e piloti. Oltre alla coppia Vitali-Vitali erano presenti Silva e Pina, famosi negli anni Novanta e Duemila per aver vinto numerose competizioni e campionati (in questa circostanza i due erano alla guida di una performante Skoda Fabia R5), e la “strana” coppia di piloti bresciani Rivaldi-Pasini a bordo della Peugeot 208, che si sono alternati alla guida per tutta la giornata.Il tutto è stato allietato da un eccellente e ben curato rinfresco a cura dei volontari dell’associazione “Michy… sempre con noi” di Abbadia Lariana, capitanati da papà Stefano e mamma Paola.Per quanto riguarda il rispristino della nostra Suzukina, faremo il possibile (e l’impossibile) per rimetterla in condizioni di poter nuovamente prendere la partenza di una gara.Il prossimo appuntamento sarà fra tre settimane, quando sempre all’interno dell’autodromo, ma anche con alcuni tratti sterrati all’interno del parco, si disputerà il Rally di Monza, valido quale ultima tappa del Campionato Italiano Rally e della Suzuki Rally Cup.

RALLY DEL LAZIO / CASSINO – Cassino (Frosinone)

31 Ottobre 2023

Trasferta amara in quel di Cassino!Quando, dopo una stagione pressochè perfetta, si doveva andare in terra laziale a concretizzare con un buon risultato gli sforzi di un’intensa annata, restare con un pugno di mosche in mano ci ha lasciato decisamente amareggiati.Purtroppo, a causa di un particolare meccanico, poi risultato difettoso, montato durante le manutenzioni antegara pochi giorni prima della competizione, la nostra gara si ferma durante la ps3, per la rottura della frizione.La nostra équipe, in quanto vincitrice in 2a Zona della classe riservata alle piccole 1000 cm3 di cilindrata del gruppo RS PLUS era presente con la SUZUKI SWIFT RS 1.0 BOOSTERJET e portata in gara da Roberto Ferri e Mattia Barbi.Non c’è molto altro da dire, se non che le tre speciali disputate hanno segnalato un ottimo passo gara del nostro equipaggio.Peccato per l’occasione sfumata; ci riproveremo il prossimo anno.Siamo in attesa dei calendari 2024 per valutare a quali gare partecipare.Restate in contatto.

11° RALLY DEL SEBINO - Lovere (Bergamo)

24 Ottobre 2023

È stata un’altra edizione da record per il Rally del Sebino, uno dei paradisi d’Italia che può permettersi ancora un elenco iscritti a tre cifre, e su un palcoscenico così prestigioso non potevamo mancare ad essere presenti.La nostra scuderia si presentava ai nastri di partenza all’evento che ha come fulcro la cittadina portuale di Lovere con una sola punta.Fabio Branchi, in coppia con la valtellinese Chiara Tripiciano, su Peugeot 106 S16 messa a disposizione dal team comasco Alien Cars, non è riuscito nell’intento di ottenere una posizione migliore della 10a di classe che, nonostante la corposa categoria (ben 26 vetture al via!) era lecito attendersi alla vigilia, vista l’esperienza trentennale del pilota.La pioggia caduta nella giornata di sabato rendeva la scelta delle coperture particolarmente complicata con l’arrivo del bel tempo alla domenica, ma con le strade che restavano particolarmente umide.La ps1 registra già il primo colpo di scena: la vettura che partiva con 2 numeri prima della nostra 106, costringeva 4 equipaggi ad essere fermati nel bel mezzo della prova speciale, con la conseguente assegnazione del tempo imposto (che viene calcolato con una formula proporzionale che tiene conto dei tempi registrati nelle successive ps).Nella ps2, l’altro colpo di scena…. La prova speciale è interrotta per l’incidente accaduto ad un altro concorrente e tutta la classe N2 percorre la ps in trasferimento.Nella ps3, percorsa con la grinta necessaria, fa registrare al nostro equipaggio il 5° tempo di classe.La giornata soleggiata, ha asciugato l’asfalto e quindi si decide la sostituzione degli pneumatici anteriori con una mescola più dura, scelta che inganna l’equipaggio che perde progressivamente terreno nei confronti degli equipaggi che li precedevano in classifica.Nelle ps 4, 5 e 6 vengono fatti registrare rispettivamente il 11°, 11° e 10° posto di classe che, uniti ai tempi imposti delle ps 1 e 2, portano il nostro equipaggio, come detto, al 10° posto finale di categoria, non senza una certa amarezza.“È stato un rally a due facce per noi” – racconta Branchi – “e quella negativa, ha visto protagonista il secondo giro di gara. Sul bagnato del giro mattutino, pur con qualche indecisione di troppo dovuto al fatto di non aver avuto a disposizione lo shakedown per testare la vettura (eliminato a causa delle scelte di ACI Sport), ho comunque guidato con un buon ritmo; il cambio gomme invece mi ha spiazzato, con la vettura che è cambiata totalmente e ho fatto molta più fatica, pur guidando con una maggiore decisione.Così ci siamo trovati lontani dai primissimi di categoria e, con ormai oltre metà gara disputata, non è stato più possibile recuperare il terreno perso.La gara è stata caratterizzata da molti incidenti e questi hanno generato varie interruzioni con lunghe code, in attesa dello start, che non sono mai il modo migliore per mantenere alta la concentrazione e la performance del mezzo.La vettura è stata comunque perfetta, grazie ad Alien Cars.Grazie anche a Chiara e a tutti i nostri partners e sostenitori; mi spiace non essere riuscito a ringraziarli per il loro sostegno con una migliore posizione in classifica.Adesso tornerò al mio ruolo di team manager e già il prossimo weekend saremo a Cassino (Frosinone) per la Finale Nazionale della Coppa Italia Rally con la nostra Suzuki Swift RS”.

2° RALLY STORICO DEL VENETO – Illasi (Verona)

12 Ottobre 2023

Doveva essere un Rally del Veneto votato al riscatto e ad una nuova partenza, quella alla caccia della prima vittoria assoluta nel mondo delle Auto Storiche, ed invece il fine settimana di Andrea Franchini e Tiziano Calufetti ha confermato, ancora una volta, che il 2023 sembra non essere un anno di grazia.L’equipaggio bergamasco/bresciano si presentava sulla pedana di partenza con la consueta Mitsubishi Galant VR-4 gr.A, con tanta voglia di ritrovare il sorriso.La vettura giapponese è stata la vera protagonista del weekend veronese data la curiosità che quest’auto rarissima (unico esemplare in Italia) ha destato nei confronti dei numerosi appassionati che hanno assiepato la nostra zona paddock per tutto il fine settimana.Rombi di motori, sole, appassionati e due giorni di grande rally.Il 2°Rally Storico del Veneto si è concluso nel tardo pomeriggio di una giornata baciata dal sole che ha permesso di svolgere la gara al meglio dopo il tempo incerto della vigilia.La gara, organizzata dalla scuderia Pro Energy Motorsport e dall’Automobile Club Verona, patrocinata della Regione Veneto, dalla Provincia di Verona e da numerosi Comuni della Lessinia – si è svolta nella splendida cornice della Val d’Illasi: luogo ideale per questo tipo di manifestazione, un territorio che ha risposto al meglio all’evento che quest’anno ha avuto la prestigiosa validità di Trofeo Rally di Zona auto storiche.La partenza della gara ha dato subito il responso in merito alla competitività del nostro pacchetto vettura-equipaggio: vittoria assoluta nella prova speciale e provvisoria testa della classifica assoluta.Dopo un avvio più che positivo, nelle successive due prove speciali l’equipaggio faceva segnare due volte il 2° tempo assoluto, pur con un “dritto” ad un tornante che faceva perdere una decina di secondi.L’inconveniente non impediva, comunque, di mantenere la 2a posizione assoluta ad un solo decimo di secondo dal leader della classifica.Purtroppo, sulla 4a ps, i nostri portacolori incappavano in un guaio tecnico ormai noto (rottura del mozzo ruota posteriore sinistro) dovendo alzare un’altra bandiera bianca.“Dopo la prima speciale eravamo molto soddisfatti” – racconta Franchini – “perchè i primi chilometri ci servivano per vedere che tutto fosse a posto, quindi non abbiamo spinto fortissimo, pur avendo vinto la prova.Nonostante l’errore commesso nella ps3 eravamo ancora molto fiduciosi sull’andamento della gara.Purtroppo sulla ps4 si è ripresentato ancora il problema di fragilità dei mozzi posteriori e ci siamo dovuti ritirare.”L’ennesimo boccone amaro di un’avventura tra le storiche che non scalfisce la nostra determinazione nel proseguire e portare a termine il progetto “Galant”.“Continueremo lo sviluppo e la riprogettazione dei particolari della trasmissione posteriore – aggiunge Franchini – “quindi il programma nel TRZ per il momento prende una pausaMi dispiace per tutti i partners che ci hanno dato la loro fiducia, senza riuscire a ripagarli con i risultati, ma prometto che torneremo presto.In ogni caso ringrazio tutto il team, perchè nonostante le problematiche, ogni membro ha sempre messo il massimo dell’impegno e faccio i complimenti agli organizzatori del Veneto, una gara davvero molto bella.”

70° RALLY DI SANREMO - Sanremo (Imperia)

5 Ottobre 2023

C’è voluto qualche giorno per smaltire la delusione di questo weekend sanremese.Avremmo voluto scrivere ben altro comunicato ma, purtroppo, dopo 22 gare consecutive portate a termine senza il minimo problema meccanico, questa volta la nostra Suzukina non ha visto l'arrivo al 70° Rally di Sanremo a causa della rottura di una spina elastica sul comando esterno del cambio.Il classico pezzo da 20 cent/€ che, rompendosi, ha condizionato in maniera negativa un weeekend iniziato con ottimi tempi e che condiziona, purtroppo, anche il campionato.Ci spiace molto per Stefano Vitali e Maurizio Vitali che stavano dimostrando un ottimo passo gara, fermati sul più bello al termine della ps4 quando stavano occupando la 4a posizione di classe, con tempi vicinissimi al leader della categoria ed in netto miglioramento rispetto alle gare di inizio anno.Una rottura talmente banale che, considerate le cure che abbiamo nei confronti della nostra piccola Jappo, non rende merito al nostro lavoro, ma queste sono le gare, e ne accettiamo il verdetto.Ripartiamo da qui, verso un finale di campionato nel quale daremo tutti il massimo.Il prossimo e conclusivo appuntamento con la Suzuki Rally Cup sarà ad inizio dicembre al Rally di Monza, dove metteremo per la prima volta la nostra Swift in configurazione “terra” per una gara inedita (55 % sterrata, 45% asfalto) che assegnerà per il campionato il coeff. 1,5.

42° RALLY ACI COMO VILLA D’ESTE (Como)

25 Settembre 2023

Il CRZ (Campionato Rally di Zona) di zona 2, che accorpa Lombardia e Liguria ha fatto tappa sulle rive del lago di Como per l’ultimo appuntamento annuale.La gara lariana, con validità anche per il campionato Italiano Rally Asfalto, in virtù dell’importanza, per il CRZ aveva coefficiente 1,5.Questo significa che ogni ragionamento sulle classifiche andava fatto in funzione del Campionato, più che della prestazione pura in gara.Obiettivo nr. 1, quindi, arrivare in fondo.La nostra équipe era presente con la SUZUKI SWIFT RS 1.0 BOOSTERJET nella medesima configurazione RACING START PLUS già usata al Prealpi Orobiche e al Lanterna e sempre condotta da Roberto Ferri e Mattia Barbi.Quest’anno, con Ferri e Barbi, il meteo ci ha messo sempre lo zampino e anche in questo caso, la prima giornata di gara si è svolta sotto un vero e proprio diluvio.I nostri due portacolori, nonostante le condizioni meteo proibitive (se non addirittura estreme) e non certo congeniali ad una vettura a trazione anteriore, hanno fatto marcare sin da subito tempi interessanti.La gara, dopo le prime 2 prove speciali disputate in notturna, tra le quali la temutissima “Valcavargna” da 22km, è ripartita sabato mattina, 23 settembre, con la disputa delle altre 4 ps in programma per un totale di 90km cronometrati.La piccola Suzukina ha girato come un orologio ed al termine della competizione, ha permesso a Roberto Ferri e Mattia Barbi di concludere al 1° posto di classe.L’ottima prestazione ci ha così consentito di mettere il primo sigillo ad una bellissima stagione agonistica, conquistando il titolo di Campioni CRZ nella classe RSTB+1.0 e di ottenere la qualificazione per la Finale Nazionale della Coppa Italia Rally che si terrà a Cassino (in provincia di Frosinone) con il Rally del Lazio, nell’ultimo fine settimana di ottobre.Le parole di Ferri a fine gara:“Mi sono divertito e ho trovato subito feeling con la Swift nonostante il meteo avverso durante la prima giornata di gara.Ringrazio il mio team che mi ha fornito un mezzo fantastico, trattandomi come professionista per tutto il fine settimana; grazie a loro sono riuscito ad andare subito forte e a portare a casa questo titolo che mi rende molto felice.Spero di poter concludere la stagione a Cassino; sarebbe la ciliegina sulla torta di questa annata; tutto dipenderà dal budget che potremo trovare in questo ultimo scampolo di stagione. Ringrazio tutti gli amici e i partner che mi hanno aiutato durante questa stagione e confido che qualcuno mi possa dare ancora una mano per l’ultimo impegno”.La nostra stagione prosegue con il Rally di Sanremo, dove torneremo alla configurazione vettura “Racing Start”, per il penultimo appuntamento della Suzuki Rally Cup, nell’ambito del Campionato Italiano Assoluto Rally.

LIMONEST - MONT VERDUN (Campionato Francese della Montagna)

17 Settembre 2023

Bellissima esperienza in terra d'oltralpe, terminata con un ottimo 3° posto di classe N2 (che è coinciso con il 1° posto di classe  in 1a Divisione) per il nostro grintosissimo Moreno Genesini e per la sua Peugeot 106 che ha marciato come un orologio svizzero per tutto il weekend.Grazie a chi ci ha permesso di poter effettuare questa trasferta estera:ICM di PedrettiSCP tecnologie separazione e filtrazioneHidrodepur SpaMeccanica srl Alghisi & FioriniSi.Tech srlNicola Anghinoni WURTH

46° RALLY 1000 MIGLIA: Un altro podio per Stefano Vitali.

11 Settembre 2023

Trasferta “casalinga” per il nostro team, che torna da questo 46° Rally 1000 Miglia con il morale alle stelle!Il merito è tutto del nostro giovane portacolori Stefano Vitali, che in terra bresciana inizia a far vedere le sue qualità.Sempre più a suo agio sulla Suzuki Swift 1.0 Boosterjet, Stefano (sempre affiancato in abitacolo da papà Maurizio), ha avuto una crescita davvero notevole rispetto all’ultima gara corsa a Biella, al Rally della Lana.L’equipaggio di Abbadia Lariana ha vissuto un Rally 1000 Miglia in crescita costante e al termine dei 105km di prove speciali corse nelle valli bresciane, Stefano e Maurizio Vitali si classificano al 3° posto di classe tra le vetture di 1000 cm3 di cilindrata e salgono al 4° posto nella classifica di campionato delle vetture Racing Start, ad un solo punto dalla 3a posizione.Il campionato è più che mai riaperto e ce la metteremo tutta per mirare a quel podio di categoria che, ad inizio anno, data la poca esperienza agonistica di Stefano, sembrava lontanissimo.Le parole di Stefano sul palco d’arrivo:“Sulle strade del Rally 1000 Miglia mi sono trovato a mio agio.Le ps mi sono piaciute molto e credo di aver fatto un buon lavoro con le note, grazie anche all’esperienza di mio papà, che in macchina è sempre una presenza fondamentale.Ero tranquillo e tutto ha funzionato al meglio; ora posso guardare alle ultime 2 gare con più fiducia e, al di là del risultato che, ovviamente, fa molto piacere, sono molto soddisfatto per il feeling che sto avendo con la vettura, che cresce di km in km.Merito delle scelte tecniche che condividiamo con il team, che ringrazio per la Swift sempre perfetta.Ringrazio anche tutti i miei sostenitori e sponsors per l’aiuto importantissimo che mi stanno dando: è importante riuscire a ripagare con i risultati la fiducia che viene riposta in me”.Il prossimo appuntamento con la Suzuki Rally Cup sarà a fine settembre al Rally di Sanremo, mentre il weekend precedente alla competizione ligure torneremo in gara con la Swift in versione RS PLUS al Rally di Como – Villa d’Este (22/23 settembre)

46° RALLY 1000 MIGLIA: Torna la Suzuki Rally Cup.

7 Settembre 2023

I giovani under 25 infiammano le sfide e la parte alta della classifica, mentre tra le Racing Start la lotta per la vittoria finale è ancora apertissimaDopo una lunga pausa estiva, la Suzuki Rally Cup entra finalmente nel vivo al 46° Rally 1000 Miglia, quinto round del monomarca dedicato alle Suzuki preparate per le sfide rallistiche che risveglia dal torpore estivo i duelli per la vittoria finale. Nell’ultima puntata al Rally Lana infatti, andata in scena a fine luglio, i vincitori in carica del trofeo Matteo Giordano e Manuela Siragusa avevano messo una forte ipoteca sul trofeo, centrando la quarta vittoria consecutiva su quattro appuntamenti; ora sugli asfalti del 1000 Miglia, tra l’8 ed il 9 settembre, possono chiudere matematicamente i giochi con due round d’anticipo. In caso di vittoria infatti Giordano-Siragusa, finora assoluti dominatori di questa stagione 2023, si porterebbero a casa per la seconda volta consecutiva la Suzuki Rally Cup.La Suzuki Rally Cup si conferma una fucina per giovani talenti, ed infatti il primo da tenere in conto per la sfida al vertice è l’under Alessandro Forneris, che occupa attualmente il secondo posto in classifica e che più di una volta sulle speciali è riuscito a mettere in difficoltà Giordano. Lo stesso ha saputo fare Roberto Pellè, che dopo l’ottimo risultato al Lana si presenta al 1000 Miglia per cercare di superare in classifica proprio il giovane Forneris, solamente due punti più in alto di lui.Tutta un’altra storia invece quella raccontata dalla classifica delle Racing Start, riservata alle Suzuki Swift Boosterjet. La sfida infatti, con tutti i protagonisti presenti al 1000 Miglia, è più accesa che mai e Lorenzo Olivieri in coppia con Lucrezia Viotti, leader della speciale classifica, per resistere in testa dovrà difendersi dagli assalti dei fratelli Milivinti, Massimiliano e Marco; con due risultati utili in meno ma con due ottimi piazzamenti al Ciocco ed al Lana i giovani fratelli hanno qua un’ottima chance per centrare il colpo grosso. Sicuramente anche Cristian Mantoet potrà dire la sua con le note di Roberto Simioni, in piena lotta per il vertice tra le Racing Start così come l’equipaggio della famiglia Vitali, composto da Stefano e Maurizio.Il programma della garaIl 46° Rally 1000 Miglia sarà diviso su due giornate di gara, con 9 prove speciali per un totale di 104,8 chilometri cronometrati. Si partirà alle 17.30 di venerdì 8 con la prova televisiva “Valle Sabbia Dall’Era Valerio”, per continuare poi il giorno successivo con un doppio passaggio sul poker di prove composto da “Provaglio Val Sabbia”, “Bione”, “Mura” e la lunga “Pertiche”. Le suggestive cerimonie di partenza e di premiazione avverranno invece in Piazzale Arndalo, con lo shakedown di venerdì mattina che si snoderà in località Laghetti di Sovenigo.(fonte: Suzuki Italia spa – Emmetre Racing srl)

36° RALLY LANA (Biella)

27 Luglio 2023

Il Rally Lana si è confermata una gara molto tecnica ed in grado di mettere a dura prova equipaggi e mezzi ma anche in un contesto così difficile, troviamo elementi per essere soddisfatti di questo weekend.La gara biellese, valevole per il Campionato Italiano Rally Asfalto e per la Coppa Rally ACI Sport, zona 1 (oltre che per i trofei Michelin Trofeo Italia, Pirelli Accademia, Suzuki Rally Cup e per la serie R Italian Trophy) è iniziata con l’incognita del meteo che, già dal primo mattino del venerdi, ha scaricato un pesante acquazzone sul percorso dello shakedown.Per Stefano e Maurizio Vitali, al rientro nella Suzuki Rally Cup, è stato un weekend piuttosto complicato dove l’inesperienza di Stefano (alla prima partecipazione al Rally Lana), si è fatta sentire, soprattutto sulla ps1, la più lunga della gara (km 23,550) nella quale l’equipaggio non è riuscito a tenere un ritmo costantemente elevato e il ritardo sui primissimi equipaggi della categoria si è fatto sentire per tutto il resto della gara.Sul palco di arrivo di Biella, Stefano e Maurizio Vitali si classificano al 5° posto tra le vetture della classe RSTB 1.0, e al 12° tra i partecipanti alla Suzuki Rally Cup..Tra gli elementi positivi del weekend, il netto e costante miglioramento dei tempi staccati tra il primo passaggio delle ps e le ripetizioni delle stesse, segno che lavorando ancora di più sulle note e con una maggiore conoscenza dei tracciati di gara, i tempi miglioreranno ulteriormente.Un altro elemento, che ha dato tanta soddisfazione alla squadra, è l’ennesima competizione portata a termine senza il minimo problema meccanico sulla nostra Suzuki Swift 1.0 RS Boosterjet che cerchiamo di curare con metodo, e passione, senza lasciare nulla al caso.A termine della gara, le parole di Stefano Vitali:“La giornata del venerdì è stata complicata e non siamo riusciti a trovare un buon ritmo, ma il sabato le cose sono nettamente migliorate e torniamo da Biella con il bicchiere mezzo pieno.Il divertimento è stato tanto, così come le emozioni che ogni gara riesce sempre a trasmettere. Non devo dimenticare che questo è un anno dove devo solo accumulare esperienza, gli avversari sono molto tosti e non regalano nulla!Un grazie a mio papà Maurizio che mi affianca in macchina, alla mia famiglia e gli amici che mi hanno seguito e supportato in questa ennesima avventura".Prossimo appuntamento: Rally 1000 Miglia, il 7-9 settembre.Continuate a seguirci

36° RALLY LANA: RIPARTE LA STAGIONE DI STEFANO VITALI

14 Luglio 2023

Si sta avvicinando a grandi passi, il RallyLANA targato 2023, la 36a edizione di una storia sportiva che ha pochi al pari, prevista per il 21 e 22 luglio, anche per quest’anno inserita nel fazzoletto dei rally valevoli per un titolo tricolore - il Campionato Italiano Rally Asfalto (CIRA) – del quale sarà il quarto appuntamento, quello di metà stagione, con i tanti equilibri di classifica certamente ancora aperti e pronti a proporre un rally spettacolare.Il rally che scatterà il prossimo venerdì 21 luglio alle ore 21,01 con la novità di Piazza Duomo offrirà immediatamente momenti adrenalinici, sulla scorta della passata edizione, tornando a riproporre la lunga prova “Città di Biella”, quasi ventiquattro chilometri di sfida contro sè stessi e contro il tempo, con il gusto dell’oscurità. Come i tempi “eroici” delle corse su strada.Il programma prevede poi il riordinamento notturno in Piazza Martiri della Libertà in Biella e la ripresa della “ostilità” l’indomani, sabato 22 luglio, con le restanti sei prove speciali, tre da ripetere tre volte.Sono tratti ascritti alla storia più emozionante della competizione, strade che hanno un retrogusto forte, sfide di spessore tecnico e sportivo come poche altre. La bandiera a scacchi sventolerà a partire dalle ore 17,00, sempre in Piazza Duomo a Biella.Il 36° RallyLANA oltre che per il CIRA sarà valevole anche per la Coppa ACI Sport di Zona 1 – di cui sarà il quinto atto e con il massimo coeff. 1,5 oltre che per il Campionato Piemonte Val d’Aosta.Inoltre avrà validità per i trofei Michelin Trofeo Italia, Pirelli Accademia, Suzuki Rally Cup e per la serie R Italian Trophy.Per Stefano e Maurizio Vitali è l’ora, quindi, di tornare ad “incrociare i guantoni” con gli avversari della Suzuki Rally Cup, dopo la pausa forzata dovuta all’assenza nel precedente appuntamento al Rally Targa Florio.L’assenza di Stefano dai campi gara gli è servita comunque per affinare ulteriormente la tecnica di guida, con alcune sessioni di test alla scuola rally di Claudio Vallino, alle quali ha partecipato nelle scorse settimane.“Il Lana è una gara che ha un passato incredibile” racconta Stefano Vitali “e sicuramente la gara della prossima settimana sarà all’altezza del suo blasone sportivo, dato che sulle strade biellesi, nei decenni scorsi, si sono corse numerose edizioni con validità anche per il Campionato Europeo.Riprendiamo a correre dopo quasi tre mesi di fermo; nelle gare precedenti abbiamo fatto molto bene ma a Biella proveremo ad alzare l’asticella.Punteremo a fare bene, questo è certo, soprattutto perchè vogliamo gratificare tutti i partners che ci permettono di continuare a far vivere la passione per i rally. Siamo fiduciosi”.

39° RALLY LANTERNA – S. Stefano d’Aveto (Genova)

20 Giugno 2023

Con qualche giorno di ritardo ci apprestiamo a presentare il resoconto del weekend che ci ha visti partecipare al 39° Rally della Lanterna, gara valida quale appuntamento per il CRZ (Campionato Rally di Zona).Le aspettative, data la recente vittoria di categoria al Rally Prealpi Orobiche erano molto alte ma, si sa, ogni gara riserva i più diversi “contrattempi” ed in questo fine settimana ligure, speriamo di averne raccolti anche per il resto della stagione!La nostra équipe era presente con la SUZUKI SWIFT RS 1.0 BOOSTERJET nella medesima configurazione RACING START PLUS già usata al Prealpi Orobiche e sempre condotta da Roberto Ferri e Mattia Barbi.Già nelle primissime fasi di gara, il meteo iniziava a metterci in difficoltà, con uno scroscio di pioggia a pochi minuti dalla partenza: abbiamo deciso quindi di partire con gomme intermedie intagliate, in quanto la pioggia aveva smesso di cadere pochi minuti dopo, ma con le strade che restavano ampiamente umide.Purtroppo, in un tratto recentemente riasfaltato della ps1, una toccata in un rail ha costretto l’equipaggio a raggiungere il fine ps ad andatura ridotta.Sistemata la vettura in assistenza, la ps2 veniva percorsa staccando un ottimo tempo e il morale tornava alto in vista della successiva giornata di gara.Nella seconda giornata di gara, nella ps3 una foratura all’anteriore sinistra ha costretto l’equipaggio a percorrere oltre 4 km con la gomma forata e a dover sostituire la ruota a fine prova speciale.I km percorsi solo sul cerchio, hanno anche provocato il danneggiamento del sup porto motore che ha ceduto nella successiva ps ed è stato ripristinato conun supporto nuovo al parco assistenza dopo ps4.Questa serie di eventi “fantozziani” non ha però scalfito il morale di Roberto e Mattia che, consci di poter ancora ben figurare (nonostante la classifica di gara ormai compromessa) si buttava a capofitto nelle ultime 2 ps, realizzando degli ottimi tempi, con un bel 46° tempo assoluto sulla conclusiva ps di “Montebruno”.E’ stato un Rally della Lanterna duro e selettivo, sia per gli uomini che per i mezzi; l’alto tasso tecnico delle prove speciali unito ad un meteo tormentato hanno fatto assistere ad una gara d’altri tempi, molto appassionante e con una interessante rivalità sportiva in tutte le categoria.Grande soddisfazione per gli organizzatori della scuderia Lanternarally, che con il prezioso contributo del Gruppo Sportivo Allegrezze, dell’Aci Genova e dell’amministrazione locale hanno messo in campo, anche in questa edizione, una bella manifestazione, premiata dal consenso degli equipaggi e dalla massiccia partecipazione degli appassionati.Per il prossimo appuntamento ci vedremo al Rally della Lana (Biella) dove torneremo a confrontarci nel Trofeo Suzuki con Stefano e Maurizio Vitali.Continuate a seguirci

RESTAURO FIAT 500F (1967)

9 Giugno 2023

Tra una gara e l'altra, abbiamo eseguito il restauro di questa Fiat 500 F del 1967, mantenendo al 99,99% l'originalità della vettura secondo i desiderata della proprietaria. Cosa ne pensate? State valutando qualche progetto di ripristino di una vettura d'epoca, sia sportiva che stradale? Contattateci senza impegno.

18° RALLY STORICO CAMPAGNOLO – Isola Vicentina (Vicenza)

30 Maggio 2023

E’ stato presentato il 18° Rally Storico Campagnolo che si disputerà con epicentro ad Isola Vicentina (Vi) venerdì 2 e sabato 3 giugno 2023, competizione con validità quale 4° appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS) oltre che per il Trofeo A112 Abarth Yokohama, Memorial Nino Fornaca, Trofeo Rally ACI Vicenza e Michelin Trofeo Storico.Ad ospitare la conferenza di presentazione è stata la sala consiliare del Municipio di Isola Vicentina dove il primo cittadino Francesco Gonzo ed il suo vice Nicholas Cazzola hanno dato il benvenuto ai presenti riconoscendo una volta di più l’importanza di tale evento di caratura nazionale per la comunità locale e per tutto il territorio interessato dalla manifestazione stessa.Il presidente dell’Automobile Club Vicenza Luigi Battistolli ha confermato l’importanza del Rally Campagnolo grazie alla fama che negli anni si è creato nell’ambito dei rally storici, sancita soprattutto dalle cifre record d’iscritti registrate in più edizioni.Renzo De Tomasi l’organizzatore della manifestazione dal 2005, ha sottolineato la forte sinergia e la collaborazione con tutte le realtà presenti per la riuscita della gara.Oltre un centinaio gli iscritti al rally e per i “ritardatari” richiesta la proroga della chiusura iscrizioni alla giornata di oggi, 30 maggio.A questa importante manifestazione, saremo presenti con la Mitsubishi Galant VR-4 gr.A che affideremo all’equipaggio Andrea Franchini e Tiziano Calufetti.Dopo i test svolti la scorsa settimana sulle strade biellesi del comune di Ailoche, siamo fiduciosi che il lavoro svolto durante questo ultimo inverno sia stato risolutivo rispetto a tutti i problemi di “gioventù” riscontrati nelle precedenti competizioni.Se è davvero positivo e stimolante lavorare su una vettura così particolare (ricordiamo che è l’unico esemplare in versione gr.A esistente in Italia di questo modello della marca giapponese), il lavoro di ricostruzione di una vettura così complessa è altrettanto impegnativo ed ostico, per la mancanza di confronti oggettivi con altri preparatori che lavorano su vetture simili.Il Rally Storico Campagnolo rappresenta quindi un ottimo banco di prova, poiché al via della gara daranno presenti tutti i maggiori specialisti del settore autostoriche italiano.PROGRAMMA DI GARA:VERIFICHE SPORTIVE • venerdì 02 Giugno 2023 presso Palazzetto dello sport - Via Vallorcola, Isola Vicentina (dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00)VERIFICHE TECNICHE • venerdì 02 Giugno 2023 Via dell'Artigianato, Isola Vicentina (dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30)PARTENZA • sabato 03 Giugno 2023 Piazza Marconi, Isola Vicentinaorario partenza prima vettura concorrente ore 8.01ARRIVO • sabato 03 Giugno 2023 Piazza Marconi, Isola Vicentinaorario arrivo prima vettura concorrente ore 19.50PREMIAZIONI • sabato 03 Giugno 2023 Piazza Marconi, Isola Vicentina - sul palco di arrivo

MICHY MOTOR DAY 2023 - Abbadia Lariana (Lecco)

29 Aprile 2023

Evento benefico a supporto dell'Associazione "MICHY SEMPRE CON NOI" per info http://www.michysempreconnoi.org/

37° RALLY PREALPI OROBICHE – Albino (Bergamo)

24 Aprile 2023

In terra bergamasca il weekend di gara è iniziato nella mattinata di sabato 22/04, nella quale si sono svolte le operazioni preliminari di verifica dei cento equipaggi iscritti, al termine delle quali novantasette concorrenti hanno avuto l’ok per presentarsi sulla pedana di partenza collocata nel centro di Albino, centro della media Valle Seriana.La nostra équipe era presente con la SUZUKI SWIFT RS 1.0 BOOSTERJET in configurazione RACING START PLUS (dotata di cambio ravvicinato e differenziale autobloccante) condotta da Roberto Ferri e Mattia Barbi.Dopo la brillante prestazione dello scorso novembre al Rally di Castiglione Torinese, l’equipaggio bergamasco / bresciano si è presentato al via della gara di casa (Roberto è di Treviglio) con l’obiettivo dichiarato di puntare alla vittoria finale del campionato CRZ nella propria categoria.Dopo lo shakedown e la prima prova speciale con chilometraggio molto ridotto, Ferri ha iniziato ad alzare il ritmo nella ps di Selvino, mettendosi subito in luce e lasciandosi alle spalle molte vetture ben più prestazionali della pur “pepata” giapponesina da 1000 cm3.La bella gara di Roberto e Mattia è via via continuata con prestazioni sempre molto convincenti fino alla ps6, dove purtroppo un testa-coda ha penalizzato l’equipaggio, facendo loro perdere un paio di posizioni nella classifica assoluta ma non impedendogli di giungere al palco d’arrivo della competizione, con la vittoria di categoria ed una prestazione da incorniciare, grazie anche ad una vettura che non ha accusato il minimo problema meccanicoAl termine della gara, Roberto e Mattia sono sempre più convinti delle doti di maneggevolezza della piccola giapponese e dal notevole potenziale tecnico (assetto e freni) emerso nelle porzioni delle prove speciali svoltesi in discesa.All’arrivo della gara, le parole di Roberto Ferri:"Sono sicuramente molto soddisfatto; mi sono trovato davvero molto bene in abitacolo e quando ti diverti escono anche i tempi. Ho preso un rischio sull’ultima prova speciale dove mi sono girato ed abbiamo perso una quindicina di secondi perché mi si è spenta la vettura. Ottimo il feeling che si è creato con Mattia e con la Swift, vettura davvero divertente in questa configurazione “PLUS”Alla fine, la soddisfazione è stata tanta, davanti agli amici e ai partners che ci hanno sostenuto.Dopo questo risultato saremo al via anche del Rally della Lanterna in Liguria, per provare a mantenere il primato di categoria che abbiamo conquistato con questa vittoria di oggi".Unanimi i consensi nei confronti nell’organizzazione della gara da parte dei partecipanti sia per quanto riguardo le prove speciali che la gestione della manifestazione, che ha visto un buon afflusso di pubblico su tutte le prove speciali, nel parco assistenza alla Fiera di Bergamo e nelle cerimonie di premiazione sul palco di arrivo nel centro di Albino.

17° #RA RALLY PIEMONTE (CIAR) - VITALI DA PODIO!!

19 Aprile 2023

Alla sua 2a apparizione nella Suzuki Rally Cup 2023, il curriculum sportivo di Stefano Vitali si arricchisce di un risultato importante.Al Rally Regione Piemonte, che si è corso lo scorso fine settimana negli asfalti disegnati tra i vigneti delle colline intorno ad Alba, Stefano, in coppia con il padre Maurizio, ha infatti conquistato un ottimo terzo posto di categoria (RSTB1.0), coincidente con la medesima posizione della categoria Racing Start nel trofeo monomarca SUZUKI RALLY CUP.In gara con la nostra Swift Boosterjet RS in configurazione Racing Start, i due Vitali si sono comportati ottimamente, migliorando i propri riscontro cronometrici ad ogni prova speciale. Sul podio finale, è quindi giustificata la gioia di Stefano:“La nostra gara all’inizio è stata difficile, perché la mia esperienza è ancora limitata e non mi permette di attaccare, come vorrei, fin da subito.Ho bisogno di migliorare il feeling fin dalle prime battute di gara e questo mi fa perdere un po' di tempo; questo lo si vede sulla ripetizione delle prove speciali dove riusciamo sempre a migliorare i tempi rispetto al primo giro.Con la squadra abbiamo lavorato bene per trovare le giuste regolazioni del set-up vettura ed infatti abbiamo abbassato sensibilmente i nostri tempi.Questa è una gara particolare e sempre molto difficile, che si disputa su strade parecchio sporche, dove abbiamo acquisito esperienza della quale fare tesoro per il proseguo della nostra stagione, in cui contiamo di migliorarci sempre un pò, gara dopo gara.Siamo molto soddisfatti perché abbiamo raccolto punti importanti in ottica campionato”.Il prossimo appuntamento della Suzuki Rally Cup dove saremo impegnati sarà il Rally della Lana, nel mese di luglio, che si correrà sulle montagne di Biella.Continuate a seguirci.

37° RALLY PREALPI OROBICHE – Bergamo (Bg)

18 Aprile 2023

Il prossimo fine settimana (22-23 aprile) verrà riproposto il Rally Prealpi Orobiche, giunto alla sua 37a edizione.Si annunciano due giorni di grande passione per i campioni in gara ma anche per il pubblico che, sempre numeroso, si assiepa lungo i percorsi.“Saranno due giorni molto intensi – sottolinea il presidente di ACI Bergamo Valerio Bettoni – sia dal punto di vista tecnico-agonistico che spettacolare e la partecipazione di equipaggi che arrivano non solo dalla Lombardia ma anche dalle regioni vicine e oltre sta a dimostrarlo”.Si tratterà di un’edizione della gara profondamente rivisitata rispetto al recente passato; iniziando al sabato pomeriggio con la disputa della prova speciale di “Altino” di 2,8 km seguita dalla più impegnativa “Selvino” di 10,55 km.Domenica 23/04 ci sarà il “piatto forte” con le impegnative “Valserina Corta” (10km), “Valserina Lunga” (13km) e “Valtaleggio” (15km) che porteranno ad un totale di 66,55 chilometri cronometrati, su un percorso totale di oltre 320 km.La competizione bergamasca può fregiarsi della validità della Coppa Italia per la zona 2, che comprende di Lombardia e Liguria.Al via, dopo un anno trascorso lontano degli asfalti amici, il pilota di Treviglio Roberto Ferri, al quale verrà affidata la nostra SUZUKI SWIFT Boosterjet 1.0 Turbo allestita in configurazione “RS PLUS”, dotata di cambio ravvicinato e differenziale autobloccante.L’obiettivo annuale per Ferri sarà la rincorsa al titolo “regionale” tra le vetture di classe RSTB+1.0, che si tradurrebbe quindi nel pass per l’accesso alla finale nazionale.Anche per quest’occasione Roberto Ferri verrà affiancato dal giovane navigatore bresciano Mattia Barbi, che a dispetto della giovane età ha già dimostrato un notevole potenziale agonistico e professionale sul sedile destro.“Il Prealpi Orobiche è uno dei rally più attesi in seconda zona, oltre ad essere la mia gara di casa” – racconta Roberto Ferri – “quindi ci aspettiamo un elevato livello di concorrenza. Il nostro obiettivo primario resta sempre quello di portare a casa il maggior numero di punti, se vogliamo puntare alla partecipazione della finale nazionale della Coppa Italia che si correrà a novembre a Cassino (Frosinone).Il pacchetto che avremo a disposizione sarà il medesimo dello scorso anno: navigatore, auto, pneumatici Michelin e Scuderia che mi seguirà in campo gara.Siamo pronti per affrontare questa nuova sfida, cercando di fare del nostro meglio, come sempre del resto.Ringrazio tutti i partners che hanno creduto in questo progetto”.

BAGNOLS-SABRAN (Campionato Francese della Montagna)

3 Aprile 2023

"Il saggio indica la luna e lo stolto gli guarda il dito".... ma stavolta potrebbe anche essere: "cosa si fa pur di non montare il serbatoio" e così si dà aria ai denti senza nemmeno sapere i retroscena, che non sono nemmeno così complicati...Dopo 40 anni trascorsi nelle gare italiane, tra rally e salite, il nostro driver Moreno Genesini ha voluto iscriversi alla Course de Côte Bagnols - Sabran in Francia (valida come 1a data del Campionato Francese della Montagna) che si è corsa ieri nel giorno del suo 61° compleanno, alla ricerca di nuovi stimoli e per regalarsi un'esperienza che, una volta in più, conferma che "fin che si vive, si può imparare".Grazie Moreno per aver condiviso con noi questo lungo weekend, nella quale tutto ha girato per il verso giusto e ne è uscita un'ottima prestazione.Oltretutto, ci ha permesso di esplorare il mondo delle cronoscalate d'Oltralpe e ne abbiamo tratto alcuni ottimi spunti per migliorare a nostra volta.Esperienza che, per quanto ci riguarda, siamo pronti a ripetere al più presto.Ps: il fatto di non aver installato il serbatoio di sicurezza, ha solo anticipato la scelta di partecipare a questa gara fuori dai confini nazionali che era già nelle idee di Moreno e, alla luce di questo weekend, ci conferma essere stata la scelta giusta.Bisogna facilitare la partecipazione alle gare, non ostacolarla.

46° RALLY DEL CIOCCO - CIAR (Lucca)

13 Marzo 2023

Con il Rally del Ciocco, gara valida per il Campionato Italiano Rally, è andato in scena il primo atto della Suzuki Rally Cup, monomarca organizzato dalla casa giapponese che permette di far convivere le esperienze dei drivers già affermati, con quelle dei giovani piloti che si affacciano per le prime volte al mondo delle competizioni su strada.Alla gara toscana eravamo presenti come di consueto con Stefano e Maurizio Vitali, che portavano al via la nostra Suzuki Swift 1.0 Boosterjet di categoria Racing Start. Allo start in questa categoria, ben 7 vetture, delle 15 che erano schierate in gara a difendere i colori del costruttore giapponese e quella affidata ai Vitali con il numero 86 sulle portiere.Alla 1a esperienza nel Trofeo, Stefano da buon rookie si è imposto di non strafare, cercando nello stesso tempo di accumulare preziosa esperienza.Dopo aver preso le misure durante lo shakedown, bagnato dalla pioggia, i due lecchesi hanno iniziato la gara con un ritmo tranquillo, con il 6° tempo nella ps1 percorsa in diretta tv sui canali di RAI SPORT.Al mattino, alla ripresa della 2a tappa, la nostra équipe tecnica è intervenuta con alcune modifiche sull’assetto per cercare di incrementare il feeling del pilota con la vettura.Dopo una ps 2 percorsa commettendo ancora qualche errore, Stefano ha iniziato a mettere in campo una buona progressione che gli permetteva, a fine gara, di raggiungere la 6a posizione di categoria consolidando un cammino di crescita che si sta facendo sempre più solido e concreto.A fine gara Stefano Vitali era comunque molto soddisfatto della sua performance: “Margine di miglioramento ne abbiamo sicuramente molto ma il 2023 è un anno propedeutico per noi. Al via per la prima volta nel Campionato Italiano, l’obiettivo deve essere solo quello di fare esperienza e tirando le somme, direi che è stato ampiamente centrato.Grazie a tutti per questa magnifica opportunità, dai partners che hanno creduto nel progetto, al Team che mi ha dato una vettura perfetta, affidabile e prestazionale.Grazie al mio navigatore (e papà!) che insieme a tutta la mia famiglia, è sempre al mio fianco con preziosi consigli.”Prossimo appuntamento della Suzuki Rally Cup al 69° Rally del Piemonte, ad Alba (Cn) il 13/15 aprile. Continuate a seguirci!

RALLY & RACING

READY TO BREAK THE LIMIT

Image Description

PROMOZIONE
PILOTI
DI TALENTO

CALIBRA SRL ha come obiettivo la promozione di piloti di talento.
Li aiuta e li supporta nei tanti aspetti della loro carriera per far sì che si possano aprir loro le porte di competizioni e campionati a livelli sempre più alti.

ISTRUTTORI TECNICA
DI GUIDA

La nostra attività non si rivolge però solo ai professionisti o a chi abbia velleità di professionismo, ma vuole avvicinare anche i sognatori, coloro che, ad esempio, non hanno mai corso una gara e che vorrebbero intraprendere questo cammino senza vedere sprecati tempo e risorse economiche.

PASSIONE
TENACIA, VOGLIA
DETERMINAZIONE

CALIBRA SRL è un'azienda dinamica, con un'esperienza decennale, che si affaccia sul mercato con idee e soluzioni innovative, personalizzabili per il business.

LE NOSTRE DIVISIONI

Immagine

EVENTI, ADVERTISING E MARKETING SPORTIVO

Intrecciando una fitta rete di professionisti esperti in diversi settori, grafica e pubblicità, marketing sportivo, motorsport management, gestione ed organizzazione di eventi, motorsport engineering, consente a CALIBRA SRL di avere più canali di diffusione del business aziendale e di essere, allo stesso tempo, molto efficace nel trovare le soluzioni più appropriate per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Immagine

RALLY & RACING SERVICE, ASSISTENZA, NOLEGGIO

La pluriennale esperienza dei membri dello Staff di Calibra negli ambienti del MotorSport, prima come piloti, poi come tecnici e dirigenti di team, è garanzia di professionalità a disposizione del Cliente che intende approcciarsi a questo affascinante ed emozionante mondo.

CONTATTACI SENZA IMPEGNO
E SCOPRIRAI CHE TUTTO DIVENTA PIÙ FACILE

Copyright © 2024 - Privacy policy - Cookies policy | Tailor made by eWeb